Di Arianna Trapani (Arianna’s Daily)

La primavera è alle porte e come ogni anno sarai anche tu alla ricerca di una meta per il primo weekend lontano dall’adorato piumone e dalla tisana al finocchio. Oggi vi parlo di una destinazione che forse non avrai mai considerato ma che vale davvero la pena conoscere. La prima volta che visitai Parma fu nel 2015 e da subito ne rimasi piacevolmente sorpresa. Non parlo solo della parte gastronomica, del Prosciutto di Parma, del Parmigiano Reggiano e del fatto che Parma è stata riconosciuta dall’Unesco Citta Creativa per la Gastronomia. Parma è molto di più e nel 2020 sarà addirittura Capitale Italiana della Cultura. Oggi ti racconto cosa fare, dove mangiare, cosa vedere e ovviamente cosa comprare nella petit capitale

 

Mercanteinfiera

 Se ti capita di soggiornare a Parma in Marzo allora non puoi perdere l’edizione primaverile di Mercanteinfiera (2-10 Marzo). È probabilmente la fiera di antiquariato più grande d’Europa, visitata da oltre 50mila appassionati in arrivo da tutto il mondo. Più di 1.000 espositori convergono per mettere in bella mostra i propri capolavori di antiquariato. Non solo. Mercanteinfiera è anche modernariato, arredamento, gioielleria e abbigliamento vintage… con alcuni pezzi da togliere il fiato!

Se non sai da dove partire ti suggerisco un tuffo nell’eleganza retro del padiglione 6: qui troverai decine di stand con occhiali, borse e meravigliosi capi dagli anni 40’ fino ai mitici anni ’90. Una delle mostre che caratterizzeranno la prossima edizione è “Let’s Play”: una collezione straordinaria di giocattoli vintage che non vedo l’ora di visitare! Mercanteinfiera propone ogni anno due edizioni: primavera e autunno, quindi ti consiglio di programmare il tuo viaggio in questi periodi. Suggerimento: se hai intenzione di visitare la fiera indossa le scarpe più comode che hai, i tuoi piedi ti ringrazieranno sinceramente a fine giornata!

 

Cibo

È inutile nascondere che il piacere più grande che Parma potrà regalarti è la gastronomia. Attenzione, non è una cucina per deboli di cuore: aspettateti porzioni generose e numerose portate! Oltre al famoso Prosciutto di Parma e al Parmigiano Reggiano ci sono tante altre specialità da scoprire. I tortelli di erbette sono uno dei piatti più amati dai parmigiani, poi c’è la torta fritta: piccoli cuscinetti di pasta fritta da gustare con salumi e formaggi. Se il solo nome dei salumi ti fa venire l’acquolina in bocca, non rinunciare al Culatello di Zibello… quando l’avrai provato mi ringrazierai!

 

Ecco una lista dei ristoranti che vale proprio la pena visitare: Se vuoi iniziare il tuo tour gastronomico con una cucina autentica e tradizionale, trattoria Ai Due Platani  è il posto che fa per te. Il menu è un’enciclopedia di specialità emiliane: pasta fresca preparata al momento, tortelli, il memorabile uovo pochè, ottimi salumi accompagnati da giardiniera fatta in casa. Una tappa obbligata per te, lettore gourmand.

Cocchi è un altro ristorante storico che ha conservato tutto il fascino della “Parma che fu” e che merita quindi di essere visitato. Un must? Gli anolini in brodo: oltre ad essere uno dei piatti più richiesti sono assolutamente deliziosi!

La campagna che circonda Parma è fantastica, motivo per cui ti consiglio di fare qualche chilometro per raggiungere Bistrot Il Cerchio. L’ambiente è moderno e contemporaneo così come la proposta gastronomica dello chef Roberto Pongolini. Durante la serata lo vedrai chiacchierare con i suoi ospiti e, se sei fortunata, ti svelerà il segreto di una delle sue ghiotte preparazioni.

Per una cucina dal carattere decisamente contemporaneo il ristorante che ti suggerisco è Meme. Non ti occorrerà spostarti molto dal centro e sono sicura che lo chef ti conquisterà con proposte innovative sia di carne che di pesce. Se poi ami il pesce crudo, il pellegrinaggio a Meme diventa quasi un dovere. Aspettati piatti coreografici e fotogenici!

 

Aperitivo

Fermati un attimo e pensa quanta importanza ha l’aperitivo nella riuscita di una serata. Per me è importante tanto quanto la cena: può essere magico e trasportami in paradiso oppure rovinare del tutto l’atmosfera. Partire con il vino giusto accompagnato da un tagliere, possibilmente con salumi, formaggi e prodotti di alto livello, ci aiuta a ritrovare la gioia di stare insieme ai nostri amici oppure, perché no, con il nostro parnter. E da questo punto di vista Parma non fa eccezione, anzi… Se per te aperitivo significa un calice di ottimo vino allora incamminati verso Vineria Giramondo, a due passi dalla centralissima Piazza Garibaldi. Qui troverai decine di etichette biologiche, frutto del lavoro di piccoli produttori con un’attenzione particolare alla qualità e a vitigni fuori dal comune. I taglieri con formaggi e affettati, anche questi biologici, fanno parte integrante dell’offerta e la arricchiscono di gusto.

Un altro posto da veri “locals” è Enoteca Fontata: il locale è piccolo e generalmente affollato, all’ingresso di un piccolo borgo che parte da Strada Farini. Oltre ad un’ottima selezione di vini troverai i classici piatti della tradizione parmigiano e panini favolosi che, diciamolo, sono sempre i benvenuti all’ora dell’aperitivo!

Le Malve, nel cuore della movida parmigiana, è un altro ottimo locale per l’happy hour: mood contemporaneo e una grande selezione di drink e cocktail accompagnati, come sempre, da ottimi taglieri e sfiziose creazioni.

Se infine state cercando una location romantica, un posticino al lume di candela per parlare in intimità, allora Le Petit Café farà al caso vostro. Giusto al lato del torrente Parma, sono certa che questo bar dal carattere vintage non vi deluderà.

 

Gastronomia

 

 

Visitare la capitale della Food Valley italiana presuppone almeno mezza giornata di shopping gastronomico. Tornare a casa a mani vuote sarebbe ridicolo vista l’abbondanza di salumi, formaggi, cioccolato e mille altre bontà nelle quali è praticamente impossibile non imbattersi. Per questo ho deciso di aiutarti con una lista delle migliori gastronomie di Parma! Ok, qui la questione si complica perché le botteghe sono almeno tante quante i borghi che attraversano la città. La prima fermata che ti suggerisco è La Drogheria: il luogo ideale per attivare i sensi e calarti in un mondo raffinato fatto di vini, dolci, tè e caffè. Dolce o salato non ha importanza, questo è il posto ideale per trovare prodotti di alto livello.

Per gli amanti del cioccolato è invece d’obbligo una fermata a Banchini, storica cioccolateria aperta a Parma nel 1879. Nel negozio di piazza Cesare Battisti troverai i famosi biscotti al cioccolato, la barrette e il caratteristico salame… al cioccolato ovviamente!

Se invece cerchi il Prosciutto – quello di Parma, DOP – meglio fare rotta verso La Prosciutteria di via Farini: un punto di riferimento sia per i parmigiani sia per i turisti che vogliono portare a casa un “pezzo di Parma”. Oltre al prosciutto, qui si vendono diverse stagionature e tipologie di Parmigiano Reggiano DOP, Salame di Felino IGP, pane fresco e tante altre specialità.

È arrivata l’ora di una birra? Fermati a Idea Birra, una ricercata selezione di etichette internazionali ti starà aspettando!

 

Monumenti

 

 

Parma è una meraviglia dal punto di vista storico e culturale. Mi sono sempre chiesta come una città relativamente piccola abbia così tanto da offrire! Chissà se anche tu, come me, rimarrai piacevolmente sorpresa da tutto quello che questa gemma è in grado di offrire. Sapevi per esempio che Parma è la città natale del più famoso compositore operistico dell’Ottocento, Giuseppe Verdi? Il Teatro Regio di Parma è uno splendido esempio di teatro all’italiana, un vero e proprio gioiello che merita una visita o almeno un’occhiata ai suoi suntuosi interni.

Tu che ami l’arte avrai sicuramente sentito parlare della villa che ospita la Fondazione Magnani Rocca. Situata al centro di un meraviglioso parco, a pochi chilometri della città, la Fondazione ha aperto le sue porte al pubblico nel 1990 per ospitare la collezione di Luigi Magnani. Tra i numerosi capolavori in esibizione, questi sono gli artisti che mi hanno colpita di più: Monet, Renoir, Cezanne, De Chirico, de Pisis, Carrà e Guttuso, giusto per nominarne alcuni. Queste straordinarie opere sono esposte nelle stanze della villa, insieme alle sculture di Canova, Bartolini e Manzù. Incredibile vero?

A pochi chilometri dalla Fondazione Magnani Rocca sorge uno dei castelli medievali meglio conservati del nostro Paese: il Castello di Torrechiara. Le mura di questo maniero vi racconteranno della storia d’amore tra il suo signore, Pier Maria Rossi, e la bella Bianca Pellegrini. Ricostruito tra il 1448 e il 1460, il Castello conserva tutt’ora la sua struttura tardo medievale, composta da quattro torri e un’imponente mura di cinta. Al piano superiore trova spazio la meravigliosa Sala Degli Acrobati, decorata dai grotteschi di Cesare Baglione.

 

Shopping

Oltre che agli ottimi ristoranti e alla gastronomia, Parma è anche una destinazione favolosa per fare un po’ di shopping therapy. Una delle strade da non perdere è quella intitolata a Luigi Carlo Farini. Qui si trova Marisa Castaldini, una boutique che è riuscita a conquistarmi con la sua selezione di brand italiani e internazionali. Un altro negozio che vi consiglio è Store 333: atmosfera super stylish che ricorda i negozi di New York o Parigi. Al piano superiore trovi i capi di brand indipendenti, a quello inferiore arredo casa con oggetti e mobili ispirati al design nord-europeo e scandinavo. Da non perdere.

 

Per accontentare anche i nostri lettori – e non solo le lettrici – vi segnalo Olivier. Il motto è Quality never goes out of style e infatti l’offerta è orientata verso capi che possano superare la prova del tempo, con tessuti e lavorazioni di altissima qualità.

 

Pernottare

Al termine di una lunga giornata di pranzi, visite e shopping, è ora di tornare in Hotel per rilassarci e ricaricare le batterie per il giorno successivo. Il mio preferito, non te lo nascondo, è Palazzo Dalla Rosa Prati. Lo storico palazzo dei marchesi Dalla Rosa Prati, situato nel cuore della citta, ospita camere spaziose e confortevoli. Lo stile lo puoi scegliere tu: classico o moderno ma sempre accogliente e inconfondibile. Sono disponibili anche appartamenti adatti anche a soggiorni più lunghi. Da prendere senza dubbio in considerazione.

Direi che non manca più nulla! Parma è una città che vi prenderà per la gola ma saprà anche conquistare il vostro cuore. È una destinazione ideale per il weekend con tante cose da vedere e da fare. Ultimo consiglio prima di partire: fate spazio in valigia per salumi, formaggi e altre ghiottonerie. Leggins e pantacollant sono ideali per muoversi per la città! 🙂