Bambole, soldatini, trenini. Il primo lavoro dell’essere umano è il gioco. Un giocattolo non è mai solo un giocattolo ma una materia viva che riporta ciascuno in un altrove magico. Un gioco è una storia, un capitolo del nostro tempo, lì a ricordarci di ricordare: come eravamo e, perché no, “cosa” siamo diventati. Una delle due preziose collaterali di questa edizione primaverile di Mercanteinfiera porta in scena il passato remoto del giocattolo (1900-1960), attingendo dalla collezione di Gianni Marangoni… LEGGI L’ARTICOLO