• it
  • en

(Parma, 27 febbraio 2017) –  C’è una rara carrozzina per bambino del ‘700 intarsiata in oro, trainata da capretta, appartenuta a un membro della casa reale austriaca. Un cabinet della stessa epoca in pietre dure, marmi, e lapislazzuli di 2,20 metri che rapisce lo sguardo. Ma anche un vecchio telefono degli anni ‘70 intrappolato in un cubo di bachelite al fianco di una stravagante lampada dell’architetto statunitense Frank Lloyd Wright. Antiquariato modernariato che vanno a braccetto con l’arte contemporanea: dalla “Natura Morta (1952)” di Fausto Pirandello a un bozzetto di Capogrossi, dal “dollaro” di Andy Warhol ai lavori di Fontana e Depero per non parlare di una rarissima foto di un giovane Louis Armstrong mentre si disseta con birra ghiacciata di Weegee  (1950). DOWNLOAD

MENU