• it

Antico e contemporaneo sembrano andare sempre più a braccetto. E se in grandi kermesse come il TEFAF di Maastricht le gallerie che portano arte moderna stanno crescendo sempre di più in numero, anche in appuntamenti come il Mercanteinfiera di Parma (25 febbraio – 5 marzo) le contaminazioni di contemporaneo si stanno fancendo sempre maggiori. Anche per questo, ormai da tre edizioni, mi piace venire nella città ducale a curiosare tra oggetti vintage, mobili d’antiquariato e lampade di design, alla caccia di qualche opera moderna e contemporanea fuorisuscita dalle abitazioni di qualche collezionista e che qui si mescola con grazia tra lavori di ebanisteria dei secoli che furono. Oltre al fatto che la fiera parmigiana è un appuntamento molto piacevole da vivere in famiglia, tra antiche armature e unicorni (giuro ne ho visto uno). Un mondo quasi magico in grando di incantare anche gli occhi dei più piccini. LEGGI L’ARTICOLO