• it

E qui confesso la mia … Parma è una città che non ha certo bisogno di presentazioni o motivi per andarci, basta pensare alla Stupenda Cattedrale col suo imponente Battistero, al palazzo della Pilotta col Teatro Farnese e i musei, la camera di San Paolo coi suoi affreschi e il tempio della lirica italiana, quel teatro dedicato a Verdi in cui anche il più famoso dei tenori entra in punta dei piedi e con un filo di ansia, per la severità degli spettatori del loggione. Che si mangi bene poi è noto, a prescindere dal fatto, che comunque giova, che Unesco l’ha messa fra le città mondiali della enogastronomia. Ora, per tutta la settimana, fino al 7 ottobre, c’è un motivo in più per passarci un paio di giorni: il “Mercanteinfiera” di autunno, una fiera con un format originale: Circa 1.000 espositori su 45.000 metri quadri con antiquariato, collezionismo, vintage, modernariato… LEGGI L’ARTICOLO

MENU