• en

Il “salotto” per raccontare il costume degli italiani nel tempo.

La collaterale “Circolare nel tempo: a passeggio tra design, arredo e quotidianità” è un affascinante viaggio curato da Berni Studio- Interior Design di Parma che, nelle quattro ambientazioni di living proposte, racconta il gusto e i costumi degli italiani in mezzo secolo di storia: dai salotti degli anni Sessanta, quando la famiglia si riuniva per il pranzo domenicale ai giorni nostri, attraverso pezzi iconici di noti designer come Bruno Munari, Giacomo e Achille Castiglioni, Vico Magistretti  e Titti Fabiani.

Negli anni ’60-70, caratterizzaScrittarelloti da carta da parati, i tipici divani in velluto dalle tonalità accese sono interpretati dall’ inconfondibile “Strips” di Cini Boeri per Arflex mentre ad illuminare il livng si ritrova la  luce effimera della lampada Falkland di Bruno Munari.  Spazio anche a uno dei “pouf” più famosi della cinematografia italiana, la poltrona Sacco dell’ azienda milanese Zanotta consacrata dalle contorsioni di Fracchia e alla libreria Book, disegnata da Titti Fabiani  e prodotta da IFT-Ideal Form Team  resa celebre dal film  “Manhattan” di Woody Allen.

Nell’ambientazione, dedicata agli anni ’80-90, a prevalere è invece la cura del disegno e la ricerca dell’eleganza: a fianco del divano “Regent’s” di De Padova, icona del design italiano, lo Scrittarello di Vico Magistretti e la evergreen lampada Arco, creata da Giacomo e Achille Castiglioni e oggi parte delle collezioni permanenti del Triennale Design Museum di Milano e del Moma di New York.

Black & White è invece la cifra distintiva degli anni 2000 presentati nella loro accentuata indole minimalista. Simboli: la bombata Vanity Fair, archetipo per eccellenza della poltrona moderna e la lampada da terra Twiggy, fiore all’occhiello del brand Foscarini,

Ultima tappa del viaggio il 2015, uno stile inno alla modernità classico-borghese, esaltata dagli arredi “griffati” De Padova.

Ed ancora feltri, tullu, kilim e rari tappeti anatolici dell’artista vicentino Matteo Pala, un richiamo a tradizione e modernità.

Quattro ambientazioni che rappresentano un viaggio nello stile, ma anche un “percorso emozionale nei ricordi” valorizzato dalle musiche dell’epoca e da ritratti di volti “icona” come Mina, Madonna e Kate Moss, ad opera del pubblicitario-fotografo e pittore Giovanni Battista Tresso, il poliedrico ritrattista vicentino dei vip.

A Mercanteinfiera Primavera 2015, Padiglione 4
dal 28 febbraio all’8 marzo alle Fiere di Parma

CONTATTI CON LA STAMPA
Antonella Maia  I  cell 349 4757783 I antonellamaia.ufficiostampa@gmail.com
Ufficio Stampa Mercanteinfiera
www.mercanteinfiera.it

Berni Studio – Interior Design è uno show room di Parma la cui sfida è mantenere alto il valore estetico  e tecnico degli interventi di interior design valorizzando una tradizione costantemente orientata all’eccellenza – www.bernistudio.it