From Pop to Minimal, from stripes to polka dots

18-12-2014

[lang_en]

FROM POP TO MINIMAL, FROM STRIPES TO POLKA DOTS.                                                                 

A JOURNEY THROUGH THE DESIGN TO NARRATE THE ITALIAN I COSTUMS FROM 60S TO THESE DAYS.

Mercanteinfiera starts in Spring with a double date. Together with the show about design, also the exhibition about the Great War. Between thoughts and historical memory, propaganda and documentary realism.

Again with a schedule full of dates Mercanteinfiera Spring edition, the international exhibition about modernism, antiques and vintage collectables, which will take place at Fiere di Parma from February 28th to March 8th. The pavilion areas that will become a real Antiques Town, welcoming thousands of operators coming from all over Europe.
The collateral events that will animate the 34th edition of this exhibition: “Circolare nel tempo: a passeggio tra design, arredo e quotidianità”, a fascinating journey, curated by Studio Berni in Parma which, on the background of four settings, narrates about fifty years of our country: from the unforgettable Sixties until nowadays.
With the specific pecularities linked to the design evolution, the living areas become the occasion to highlight the change of the Italian habits: in a dining room, mainly used for Sunday lunches, the pop culture of sixties introduces plastic and polka-dots. The space disposition becomes more daring and freedom overflows, even in furniture. While the Seventies flaunt bright and intense tonalities, throughout the following ten years the cure of the design and the constant search of elegance leap out. Closer to nowadays there is the minimalist nature, emphasised by a style that puts in the middle the table and its materials.

A complex installation in stages which, without any historical desire, wants to be the opportunity of a journey through a private memory book for the visitor.
Another awaited event, involved in Mercanteinfiera Spring edition 2015, is “Battaglie d’inchiostro. La guerra: tra reclame e propaganda attraverso il filtro della carta stampata”. A project created by Villa Carlotta, Museum and botanical garden on Como Lake, chosen specifically on the occasion of the centenary from the beginning of the first World War.
About a hundred pictures displayed, from the Historic Advertising Archive in Como by Paola Mazza, which gather authentic memorabilia, as the prestigious first editions and the original illustrations by the following important names: Beltrame, Codognato, Dudovich.

The strong effect of the war arrives to us following the central idea of an emphasized divulgation, in the case of the propaganda, or the elegant one through the advertisement, or realistic when it is spread by the first photo feature.

The visitors will be accompanied by others precious proofs that, with their spontaneity, arouse strong feelings: the soldier’s notebook, the letters sent from the frontline, the telegram announcing a death, the photos about moments of the real life.
The exhibition “Battaglie d’inchiostro” is curated by Serena Bertolucci, director of Villa Carlotta, and Paola Mazza, promoter of the Historic Archive.

PRESS CONTACT

Antonella Maia  I  mob. 349 4757783 I antonellamaia.ufficiostampa@gmail.com
Mercanteinfiera Press Office
www.mercanteinfiera.it

Villa Carlotta was built at the end of XVII century in a natural basin between Como lake and the mountains. A place where its magnificent botanic garden coexists with the art masterpieces in over 70.000 square metres of gardens and museum. Meta privilegiata di visitatori provenienti da tutto il mondo per ammirare oltre al suo patrimonio floreale il suo patrimonio artistico che annovera opere da Antonio Canova a Francesco Hayez www.villacarlotta.it.

Archivio Storico Pubblicitario di Como is proud of a series of XX century images and billboards. Specialized in the recreation of the “Advertising Archives” on behalf of some brands, illustrations are sought also to give some materials for the realization of events, catalogues, books, television programs, contributing to the reconstruction of Italian history, of communication and advertising.

 

Dal Pop al Minimal, dalle righe ai Pois: gli appuntamenti di Mercanteinfiera Primavera

[/lang_en]

 

[lang_it]

DAL POP AL MINIMAL, DALLE RIGHE AI POIS.
A MERCANTEINFIERA PRIMAVERA, UN VIAGGIO NEL DESIGN DEI “SALOTTI” PER RACCONTARE I COSTUMI DEGLI ITALIANI DAGLI ANNI ’60 AD OGGI.

Mercanteinfiera esordisce in primavera con un doppio appuntamento. Accanto alla mostra sul design anche un percorso espositivo sulla Grande Guerra. Tra riflessione e memoria storica, propaganda e realismo documentaristico.

Torna con un programma denso di appuntamenti Mercanteinfiera Primavera, la rassegna internazionale di modernariato, antichità e collezionismo vintage, che dal prossimo 28 febbraio all’8 marzo sarà di scena alle Fiere di Parma. Spazi che si trasformeranno in una vera e propria città antiquaria, accogliendo le novità di espositori e delle centinaia di operatori provenienti da ogni parte d’Europa.

Tra le mostre collaterali, che animeranno la 21esima edizione della kermesse di Parma, “Circolare nel tempo: a passeggio tra design, arredo e quotidianità”, un affascinante viaggio, curato dallo Studio Berni di Parma che, sullo sfondo di quattro ambientazioni di salotto, racconta cinquant’anni del nostro Paese: dagli indimenticabili anni Sessanta fino ai giorni nostri.

Con le specifiche peculiarità indissolubilmente legate all’evoluzione del design, le zone living diventano così l’occasione per mettere in evidenza il cambiamento di costume degli italiani: in un salotto, utilizzato prevalentemente per il pranzo della domenica, la cultura pop degli anni del Sessanta introduce la plastica ed i pois. Sono gli anni del boom economico, la disposizione degli spazi si fa più audace e la libertà dilaga, anche nell’arredo. E mentre gli anni Settanta sfoggiamo tonalità forti e accese, nel decennio successivo a balzare agli occhi sono la cura particolare del disegno e la costante ricerca dell’eleganza. Più vicina ai giorni nostri è infine l’indole minimalista, accentuata da uno stile che mette al centro il tavolo ed i suoi materiali.

Una complessa installazione a stazioni  quindi che, senza velleità storicistiche, vuole essere per il visitatore l’occasione di un viaggio in un album privato di ricordi.

Altro atteso evento, inserito nell’edizione 2015 di Mercanteinfiera Primavera, è “Battaglie d’inchiostro. La guerra: tra reclame e propaganda attraverso il filtro della carta stampata”. Un progetto ideato da Villa Carlotta, Museo e Giardino botanico sul Lago di Como, appositamente scelto in occasione del centenario dall’inizio della Grande Guerra.

Un centinaio le immagini esposte, provenienti  dall’Archivio Storico Pubblicitario di  Como di Paola Mazza, che raccolgono autentici memorabilia, come le prestigiose prime edizioni e le illustrazioni originali firmate da alcuni tra i più grandi comunicatori dell’epoca: Beltrame, Codognato, Dudovich.

L’impatto devastante del conflitto giunge così a noi seguendo il filo conduttore dell’inchiostro e di una divulgazione enfatizzata, nel caso della propaganda, oppure elegante attraverso la réclame, o ancora realistica nel momento in cui a veicolarla sono i primi reportage fotografici.

Ad accompagnare il visitatore saranno anche oggetti e altre preziose testimonianze che, nella loro semplicità, legata talvolta agli usi quotidiani, suscitano ancora forti emozioni: la gavetta ed il quaderno degli schizzi del soldato, le lettere inviate dal fronte, il telegramma che annuncia una morte, fino alle fotografie che catturano frammenti di vita reale.

La mostra “Battaglie d’inchiostro” è stata curata da Serena Bertolucci, direttrice di Villa Carlotta, e Paola Mazza, fondatrice e responsabile dell’Archivio Storico Pubblicitario.

CONTATTI CON LA STAMPA
Antonella Maia  I  cell 349 4757783 antonellamaia.ufficiostampa@gmail.com
Ufficio Stampa Mercanteinfiera
www.mercanteinfiera.it

Berni Studio è uno show room di Parma la cui sfida è mantenere alto il valore estetico e tecnico degli interventi di interior design valorizzando una tradizione costantemente orientata all’eccellenza – www.bernistudio.it

Villa Carlotta è una dimora del tardo ’600 situata a Tremezzo, sul Lago di Como dove convivono in oltre 70 mila metri quadri visitabili tra giardini e strutture museali capolavori della natura e dell’ingegno artistico ( da Antonio Canova a Francesco Hayez) www.villacarlotta.it

Archivio Storico Pubblicitario di Como vanta un archivio di immagini e manifesti pubblicitari del XX secolo estremamente ampio. Le illustrazioni vengono spesso richieste per fornire materiale per la realizzazione di eventi, cataloghi, libri, trasmissioni televisive, contribuendo alla ricostruzione della storia italiana della comunicazione e della pubblicità.

Dal Pop al Minimal, dalle righe ai Pois: gli appuntamenti di Mercanteinfiera Primavera

[/lang_it]