“Per un pugno di miglia. Volti e vicende di una corsa che attraversa la storia” a Mercanteinfiera Autunno 2015

11-09-2015

“Per un pugno di miglia” una mostra fotografica curata da Attilio Facconi dove tra volti di piloti e vicende, viene raccontata la competizione più famosa al mondo, la Mille Miglia.

Il binomio auto e pilota è l’accostamento inscindibile che ci porta idealmente a pensare al movimento, allo sprigionarsi di potenza e velocità. Questo accostamento non solo ha trasformato il modo di vivere della società nell’ultimo secolo, ma è stato capace di trasmettere grandi emozioni attraverso le competizioni sportive.
Non appena hanno iniziato a circolare le prime vetture, verso la fine del XIX secolo, nell’uomo è scattata l’idea della gara. Nel confronto fra i nuovi mezzi a quattro ruote, i loro pionieristici guidatori detti “piloti”, sono divenuti degli eroi. Le storia delle prime gare ci riporta agli albori del secolo scorso, ma si trattava di eventi riservati a pochi eletti e sconosciuti alle masse. Le corse diventano tali solo dopo la grande guerra. In quel periodo i costruttori vogliono dimostrare l’affidabilità dei mezzi e le competizioni rappresentano la miglior propaganda in cui i bravi piloti sono indispensabili per finalizzare il messaggio.

Nel vecchio continente e nel nord America fioriscono le competizioni, ma è nel nostro Paese che prende vita la corsa per eccellenza e unica al mondo: la Mille Miglia. E’ una lunga maratona da Brescia a Roma e ritorno, un circuito lungo oltre 1600 chilometri, che passa davanti alle porte di casa, nei piccoli borghi e nelle città, tutti possono vedere sfrecciare i “bolidi” con alla guida gli “assi” del volante. Ecco che il binomio auto e pilota diventa popolare, e le gesta di questi nuovi eroi sui cavalli di acciaio, diventano storia e leggenda.
Le auto sfrecciano sulle strade polverose e la gente identifica i loro nomi, diventando così i beniamini dei giovani, sempre più appassionati delle corse in auto. Nell’immaginario popolare i piloti come Brilli, Peri, Campari, Minoia, Morandi, Varzi e Nuvolari, capaci di gesta prodigiose, diventano “semidei” e idoli dei tifosi.
Sono infine i grandi duelli tra questi piloti, su tutti Nuvolari e Varzi, che infiammano le folle di sportivi e appassionati. Ripercorrete quindi con noi i vòlti che hanno reso una delle corse più celebri al mondo, un’esperienza unica.

 

Una mostra collaterale a Mercanteinfiera Autunno 2015, alle Fiere di Parma, dal 3 all’11 ottobre – Padiglione 4

 

9) MM 29 n° 101 Pastore-Ghizzi